Di mummia ce n'è una Stampa
Scritto da Administrator   
Questo articolo è stato letto 1320 volte
Venerdì 20 Maggio 2011 00:00

volantinoIl Gruppo teatrale Ndescenze, in collaborazione con il Dopolavoro Ferroviario di Udine ed il Circolo Culturale e Ricreativo Nuovi Orizzonti, presenta i due spettacoli finali dell'annuale corso di teatro:

“DI MUMMIA CE N'E' UNA”

Dal testo di Quattrocchi&Cattivelli.

In scena Domenica 29 Maggio 2011 alle ore 21.00, presso l'Auditorium Zanon di Udine.

Ingresso libero.

 

 

Trama:

Il 19 settembre 2011 si celebreranno i 20 anni dal ritrovamento della mummia più famosa del mondo, attualmente custodita a Bolzano, nel Museo Archeologico dell'Alto Adige.

Nessuno, fino ad oggi, è riuscito a svelare il mistero che circonda l’assassinio di Öetzi, l'Uomo di Similaun, la mummia scoperta tra i ghiacci al confine tra Italia ed Austria da due turisti tedeschi nel 1991.

Il ghiacciaio di Ötztal l’ha conservata per circa 5300 anni, così la mummia Öetzi è una testimonianza di inestimabile valore sul modo di vivere dei nostri lontanissimi antenati che abitavano le zone alpine e subalpine nel tardo neolitico, l’ultimo periodo dell’età della pietra.

La commedia tratta di due attori ed un'attrice che, nella prova generale del loro spettacolo, propongono al pubblico tre possibili soluzioni alternative sulla causa della morte dell'uomo venuto dal ghiaccio, tra improbabili alter ego della mummia e misteriose voci fuori scena. Si delineano così la traccia di fantascienza, con tanto di inviata extraterrestre, la pista di spionaggio, un vero giallo da investigatori e perfino la trama sentimentale, la nuova telenovela dal sapore primitivo. Ma la maledizione della mummia incombe, sicche la loro commedia non andrà mai in scena... noi invece sfideremo anche gli ultimi eredi di Öetzi!