Voci oltre le quinte Stampa
Scritto da Administrator   
Questo articolo è stato letto 858 volte
Martedì 02 Luglio 2013 00:00

volantinoIl Circolo Culturale e Ricreativo Nuovi Orizzonti in collaborazione con Espressione Est, Circolo fotografico "E. Battigelli" - San Daniele del Friuli, Comune di Udine - Agenzia Giovani, presentano:

VOCI OLTRE LE QUINTE

fotografie di Andrea Bernardis

con la collaborazione della compagnia teatrale Ndescenze

 

presso la sala espositiva del Circolo, in Via Brescia 3, Rizzi (Riçs) - Udine.

Inaugurazione 6 luglio 2013 ore 16.00

aperta su prenotazione telefonica da lunedì a venerdì, dalle 18.30 alle 20.00, fino al 4 agosto 2013.

 

Questa mostra nasce da un incontro, avvenuto proprio al Circolo Culturale e Ricreativo Nuovi Orizzonti dei Rizzi. Questo luogo ospita tutti i giorni, a qualsiasi ora, gruppi di persone e singoli artisti che provano, lavorano, insegnano, imparano: musica, danza, teatro...qui si dipinge, si fotografa, si crea, si conosce, si gioca... Le persone che operano qui spesso si incontrano, parlano dei loro progetti, si incuriosiscono dell'altro, collaborano...

Così è avvenuto l'incontro tra il fotografo Andrea Bernardis e il gruppo teatrale Ndescenze. Un'idea comune, quella dell'interpretare...come fa l'attore ma come fa anche il fotografo...improvvisando a ruota libera e cogliendone degli attimi. Come il teatro è azione, questi scatti sono movimento... espressioni multiformi che convivono e restituiscono il dinamismo della scena.

 

Queste le parole di Andrea Bernardis per presentare la sua ricerca:

“Quante identità abitano in un corpo, in particolare questo, chi ci appare...quando ci guardiamo ponendoci allo specchio ogni giorno, ogni mese, ogni anno, cosa cambia in noi? Quanti diversi “io“ ho potuto constatare nella quieta intimità dei miei pensieri, quante forme ho modificato plasmato adattato in me per vivere, per sopravvivere, assoggettati dal tempo, dagli altri, assediati dal nostro stesso alter ego sempre più pretenzioso, è lui dominato? O piuttosto noi dominati dalle continue e insistenti richieste? Quanti di questi “fantocci impagliati” teniamo lì appoggiati alle fragili pareti della nostra esistenza?

Devo ringraziare questo piccolo gruppo di attori dilettanti che si è prestato ad interpretare delle “performance”senza tema con l'assoluta libertà di esprimersi dalle quali ho estrapolato ed elaborato sulla base di alcune riflessioni, credo non solo personali, sulla molteplicità di cui è pervasa la personalità umana.”

Arianna Romano_Coordinatrice Compagnia Ndescenze